Cerimonia della consegna dei brevetti

Il caldo torrido nulla ha potuto avverso la cerimonia dell’8 giugno che ha visto la consegna al 47^ Corso Ufficiali Specialisti di Elicottero,  al 49^ e 50^ Corso Manutentore di Aeromobili Militari del brevetto di specialita’, presso il Centro Addestramento Aviazione Esercito di Viterbo.

I Soci della sez.  Muscara’, sempre pronti ed orgogliosi di partecipare gli inviti a cerimonie e  manifestazioni sotto “l’azzurro” dello stemma dell’Aves; con il vessillo, il V.Presidente e molti Soci tutti precisi in uniforme sociale unitamente gli Ufficiali e Sottufficiali del Centro, parenti dei ragazzi brevettati, hanno applaudito alla consegna dei ” bramati” distintivi.

Presenti alla cerimonia il Comandante dell’Aves, Gen.B. Paolo Ricco’, il Comandante del C.A.A.E., Col. Giovanni Maria Scopelliti, tutti i Comandanti dei Reparti Aves, il Senatore Umberto Fusco , S.E. il Prefetto di Viterbo, dr. Giovanni Bruno, la  medaglia d’Argento al Valor Militare, grado Luogotenente Giampiero Monti.

Il  Comandante del Centro, ha ringraziato le autorita’ militari e civili, l’ANAE, i parenti dei “neo-specialisti” e tutti gli intervenuti.

Un breve ma intenso e significativo filmato ha mostrato il percorso addestrativo degli Specialisti e Manutentori di elicottero.

Un percorso lungo, duro e non privo di insidie come ha tenuto a sottolineare il Comandante dell’AVES nel suo intervento.

“….Noi dobbiamo cercare di dare il massimo di noi stessi, ed ai giovani chiediamo il massimo di loro stessi. 

Proprio sacrificandosi per dare quello che e’ un servizio da dare al  Paese……”

E ancora: “…..l’individualismo non serve; serve unita’ di intenti, serve partecipare,

come se fossimo una famiglia, dove il figlio piu’ piccolo non e’ dimenticato.

Il figlio piu’ piccolo e’ quello che deve lavorare per generare una famiglia nuova…..”

L’alto Ufficiale ha terminato la sua allocuzione con gli auguri ai “ragazzi”  per il raggiungimento del traguardo voluto e l’augurio per gli ulteriori traguardi personali prefissati.

Toccante e particolarmente suggestiva l’apposizione al petto del distintivo di specialita’ ai neo brevettati   da parte dei Comandanti, Ufficiali, sottufficiali , istruttori della base.

Anche il nostro V.Presidente, Col. Giuseppe Torresi, ha avuto il piacere di appuntare al petto di uno dei ragazzi, il fregio di specialita’.

La preghiera dei “Baschi Azzurri” letta da un giovane militare, ha concluso la semplice ma intensa e significativa cerimonia.

Poi largo ai brindisi, alle foto di rito con i famigliari ed amici, e congratulazioni per l’obiettivo raggiunto.